Il Diario di Mamma Teresa

Biblioteca Comunale di Ponzano Veneto

 

Silvia Pascale racconta la genesi del suo libro “Il diario di mamma Teresa”. E’ il racconto, che si dipana sull’onda dell’emozione, di una madre che ha perso il figlio in un campo di concentramento nazista. Senza soldi e senza conoscere una parola di tedesco, animata dall’amore materno e dalla sua profonda caparbietà, dopo lunghe e faticose ricerche, Teresa riesce, anche con il sostegno della popolazione locale, per la quale non nutre alcun risentimento, a riportare in patria i resti del proprio figlio. La narrazione di Silvia Pascale, fondata sulla scoperta e sull’analisi di questo diario, appartenuto ad un suo parente, è anche un modo per rievocare un intimo dolore che la avvicina a Teresa.
Alla presentazione segue un intervento di Orlando Materassi, Presidente dell’Associazione Nazionale Ex Internati, che, nel rievocare la storia di mamma Teresa, aggiunge anche alcune considerazioni storiche sulla drammatica vicenda dei soldati italiani che, dopo l’8 settembre 1943, si sono rifiutati di aderire alla Repubblica di Salò e per questo motivo sono stati internati nei campi di concentramento nazisti. Molti di essi, tra cui il figlio di Teresa, hanno perduto la loro giovane vita.